Home

monitoraggio

Sistemi centralizzati

Ove presente un quadro fessurativo esteso, che richiede un numero elevato di sensori (spostamento, inclinazione, temperatura etc.),  si rende necessario un sistema di acquisizione dati costituito da più moduli di amplificazione e condizionamento del segnale, ai quali collegare (per gruppi) i sensori installati, ed una unità centrale di gestione e memorizzazione dei dati rilevati (personal computer).

 Ciascun sensore è collegato ad un corrispondente canale del modulo locale  (da quattro a otto),  che provvede, a intervalli preimpostati, ad alimentare il sensore, amplificarne il segnale, condizionarlo da analogico a digitale e trasmettere, via seriale o wireless, quanto rilevato all'unità centrale che provvede a sua volta ad immagazzinarlo sull’hard disk del computer di gestione.

I moduli sono individuati da un codice di indirizzamento univoco, pertanto il computer trasmette tramite linea seriale o wireless l’indirizzo del modulo ed il canale che deve effettuare l’acquisizione e questo a sua volta risponde inviando il valore letto.

Sostanzialmente la filosofia di funzionamento dei due tipi di impianto è la stessa, l’unica differenza è nella connessione tra i vari moduli e l’unità centrale di gestione.

Il software di acquisizione e gestione appositamente implementato, gestisce completamente l'intera catena di misura, infatti:

  •  provvede a temporizzare le acquisizioni secondo la cadenza impostata
  •  provvede a interrogare in maniera ciclica le centraline e quindi il sensore finale
  •  provvede ad immagazzinare sul disco rigido del PC i dati rilevati
  •  fornisce la visione completa di tutti i dati registrati, già correlati moltiplicati per il fattore di calibrazione (relativo ad ogni sensore) e allo zero di partenza preimpostato.