Home

monitoraggio

Spostamento - potenziometri

I trasduttori di spostamento consistono essenzialmente nei potenziometri a plastica conduttiva, a contrasto diretto.

Vengono impiegati sia negli scollamenti d’angolo (tra maschi murari o pilastro e tamponatura) sia a cavallo di lesioni, a mezzo di opportuno elemento di battuta dall’altra parte della lesione.

Genericamente un  potenziometro è un trasduttore lineare di spostamento costituito da un contatto scorrevole e da un nucleo fisso in plastica conduttiva. Imponendo una tensione nota alla resistenza complessiva, la tensione in uscita risulta proporzionale alla frazione della distanza che il punto di contatto ha percorso in virtù dello spostamento (variazione di ampiezza della lesione, apertura di un giunto).

Nella fattispecie, i sensori impiegati hanno una riproducibilità di 0,01mm ed un errore di linearità funzione del fondo scala.